Expo 2015 | Acciaio

1.400 tonnellate di acciaio per il Padiglione Zero

L’opera, progettata come struttura temporanea per la quale, a fine esposizione, è previsto il recupero del materiale, è stata costruita su un lotto rettangolare di circa 164x64 m e ha una copertura di 7.900 mq.

Expo Centre presenta le tecnologie costruttive, i materiali e le soluzioni impiantistiche adottate anche nel Padiglione Zero pur mantenendo differenti vocazioni espositive e di accoglienza. L’opera, progettata come struttura temporanea per la quale, a fine esposizione, è previsto il recupero del materiale, è stata costruita su un lotto rettangolare di circa 164×64 m e ha una copertura di 7.900 mq.

(foto Daniele Mascolo)

(foto Daniele Mascolo)

II padiglione rappresenta un importante segno architettonico e paesaggistico all’interno dell’area, costituendo il fondale del Decumano che attraversa l’Esposizione Universale e la sua perfetta integrazione nel contesto è resa possibile grazie al disegno architettonico e ai materiali utilizzati che ne determinano il carattere simbolico. L’ossatura è costituita da una struttura portante in acciaio, che funge da supporto agli elementi lignei che ricoprono e rivestono l’edificio.

(foto Daniele Mascolo)

(foto Daniele Mascolo)

La copertura è generata dalla ripetizione e dall’intersezione di 7 coni di due dimensioni differenti che evocano il paesaggio collinare tipico dei Colli Euganei; la parete esterna seziona le geometrie ed evidenzia i rilievi. I coni raggiungono 18, 27 e 31,5 m di altezza e sono costituiti da travi reticolari in carpenteria metallica disposte a raggiera sorrette da colonne in acciaio. Laddove necessario, sono state previste travi reticolari circonferenziali che forniscono rigidezza al guscio e divengono elementi di sostegno delle travi radiali intermedie, inserite per limitare a non oltre 6 metri la lunghezza degli arcarecci. Sono 1.400 le tonnellate di acciaio utilizzate per le strutture: trovano impiego profili tubolari, travi He e Ipe e angolari di qualità S355JR e S275JR; tutti i profili sono stati inoltre zincati a caldo.

EXPO CENTRE
Committente: Expo 2015 spa
Progettazione preliminare
Coordinamento progettuale: Fiera Milano spa
Progetto architettonico: Michele De Lucchi
Progetto strutturale e impiantistico: Milan Ingegneria srl
Progettazione definitiva ed esecutiva
Progetto architettonico e strutturale: Iteco Italian Engineering Company srl
Progetto impiantistico: Stain Engineering srl
Architettura: Studio Rotre
Impresa: P&I Project Integrator
Costruttore metallico: Stahlbau Pichler srl
Immagini: Michele De Lucchi’s archive (disegni), Expo 2015 – Daniele Mascolo (fotografie)

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151