Strutture | Legno lamellare

A Brindisi le cupole in legno più grandi d’Europa

Enel ha assegnato a Rubner Holzbau, gruppo europeo specializzato nel settore delle costruzioni in legno lamellare, la messa in opera delle cupole in legno più grandi d’Europa dal diametro di 143 metri.

Rubner Holzbau >> si è aggiudicata la gara per la realizzazione di due cupole in legno lamellare per la copertura dei carbonili della centrale Enel >> «Federico II» di Brindisi.

Rendering della centrale Enel.

Rendering della centrale Enel.

Il progetto, che prevede per ogni cupola l’impiego di 1.548 mc di legno lamellare, 22.000 mq di X-Lam e 192.000 kg di acciaio, consiste nella realizzazione di due strutture emisferiche del diametro di 143 m ciascuna, con un’altezza di 46 m e 49 m al cupolino, per una superficie complessiva di 22.000 mq.

Rubner Holzbau centrale Enel Federico II Brindisi.

Rubner Holzbau centrale Enel Federico II Brindisi.

Le attività preliminari in cantiere per la realizzazione della prima cupola sono iniziate nel mese di dicembre 2013. I due carbonili verrano ultimati nel corso del 2015. Il progetto sottolinea la grande sensibilità per l’ambiente di Enel che si concretizza nell’impiego di materiali naturali. Rubner Holzbau recupera il legno da foreste gestite in modo sostenibile e lo impiega nell’ambito di processi certificati. L’azienda è inoltre responsabile della produzione, della logistica dei trasporti e del montaggio nel pieno rispetto di tutte le norme e disposizioni attualmente vigenti. Rubner Holzbau è impegnata con 30 montatori, 15 lattonieri e 3 coordinatori che assicurano la rapidità di esecuzione dell’opera attraverso un coordinamento centralizzato del montaggio e a un elevato grado di prefabbricazione.

Rubner Holzbau Enel, stato avanzamento lavori.

Rubner Holzbau Enel, stato avanzamento lavori.

Il lavoro consiste nella realizzazione di due cupole geodetiche. Ogni cupola presenta 5 assi principali che la delimitano in altrettanti settori uguali. Le travi principali sono ad asse rettilineo e formano una serie di triangoli piani. La giunzione delle travi principali è realizzata con una tipologia di nodo brevettata dallo studio di ingegneria di opere in legno «Holzingenieurbüro Lüning» di Doetinchem (Nl). La lunghezza delle travi principali varia da 5,4 e 13,8 m. Gli appoggi degli elementi in legno lamellare sulle strutture in cemento armato sono connessi con un anello di trazione in acciaio per limitare i carichi orizzontali sulle sotto-strutture. In ogni cupola è prevista un’apertura per il passaggio del nastro trasportatore con ingombro netto di 6×8 m in proiezione verticale. Questa «discontinuità» nella struttura della cupola è superata realizzando una struttura intelaiata in acciaio. In ciascun elemento triangolare delle travi principali sono disposte tre travi secondarie con luci e sezioni differenti, collegate alle prime con viti a tutto filetto inserite diagonalmente. Al colmo della cupola è prevista una torretta pentagonale le cui pareti sono utilizzate per alloggiare le griglie di aerazione (in aggiunta a quelle previste nelle pareti tra gli appoggi).




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151