Brasile | Infrastrutture

Agevolazioni fiscali fino al 90 per cento per gli italiani

Esenzioni fiscali fino al 90% per 15 anni per le aziende italiane che investiranno nel Mato Grosso do sul, tra le regioni del Brasile più promettenti dove l’economia cresce del 16% l’anno.

È l’offerta lanciata al mondo imprenditoriale italiano dal governatore dello stato sud americano, Andrè Puccinelli, in visita al ministero dello Sviluppo economico. Una sorta di road show alla presenza delle più grandi aziende italiane (tra cui Fs, Finmeccanica, FederUnacoma), per attrarre investimenti in un paese che, con un Pil di 24 miliardi di dollari, è in piena crescita economica.

Tra i 27 stati brasiliani il Mato Grosso è tra i più attrattivi perché oltre a ridurre le imposte comunali, regionali e federali, garantisce agevolazioni per l’acquisto di macchinari, rilascio rapido delle licenze, concessioni di aree per nuovi impianti industriali. Il Mato Grosso do sul, grande come l’Italia ma con appena 2,5 milioni di abitanti, molto ricco di materie prime, chiede di tutto, dalle macchine agricole e di movimento terra (25 milioni gli ettari coltivabili), alle infrastrutture, a tecnologia e logistica.

Riccardo Monti, presidente Ice

Riccardo Monti, presidente Ice. «Il governatore Puccinelli in prima persona si sta impegnando molto nella ricerca di nuovi investimenti, in particolare nel settore dei trasporti e infrastrutture, dove sono asfaltate 7mila chilometri su 20mila e devono essere costruiti due porti fluviali e una rete ferroviaria ad alta velocità».

 

 




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151