Infrastrutture viarie | Anas

Aperta la galleria di Monza della statale 36

La galleria con i suoi 1.805 metri è tra i tunnel urbani più lunghi d’Italia e d’Europa. Pietro Ciucci: «Un traguardo per la Lombardia e, in particolare, per la Brianza».

galleria-di-monza-imbocco-sud-direzione-milano

Picture 1 of 12

Galleria di Monza, imbocco sud , direzione Milano

La galleria, realizzata nell’ambito dei lavori di connessione tra la strada statale 36 e il sistema autostradale di Milano, attraversa la città di Monza, convogliando al di sotto dell’attuale statale il traffico di lunga percorrenza, e liberando la zona superficiale, ovvero il viale Lombardia, che, interamente riqualificato, resterà a disposizione del traffico locale.

L’inquinamento acustico e ambientale prodotto dai circa 70.000/100.000 veicoli al giorno che a oggi percorrono la strada statale 36 lungo il viale Lombardia viene drasticamente ridotto grazie all’utilizzo della nuova galleria.

Sono state realizzate 13 piazzole di sosta alle quali sono collegate le uscite di emergenza pedonali, 2 centrali di filtraggio dell’aria, 2 impianti di raccolta e smaltimento dell’acqua e dei liquidi di sversamento e una vasca di accumulo acqua per l’impianto antincendio.

Corredano le dotazioni impiantistiche l’illuminazione ordinaria, di sicurezza e di emergenza, gli impianti di comunicazione (trasmissione radio, sos, comunicazione telefonica), gli impianti di rilevazione e gestione incendio (rete antincendio, estintori, erogazione idrica, idranti) e quelli di gestione del traffico (segnali luminosi, comando, controllo, automazione, trasmissione dati) oltre a quelli di ventilazione. L’intero sistema impiantistico fa convergere i dati nella Sala operativa compartimentale e, all’occorrenza, nella Sala operativa nazionale.

Le pareti della galleria sono rivestite con pannelli tinteggiati con vernice speciale, ad alta riflessione della luce e i primi 50 metri, in prossimità degli imbocchi, sono asfaltati con pavimentazione di tipo drenante e protetti di pannelli fonoassorbenti.

La galleria ha una sezione stradale con due carreggiate separate, una per ogni senso di marcia, ciascuna composta da una corsia di marcia di 3,50 metri, due corsie di marcia di 3,75 metri, una banchina laterale destra di 0,90 metri e una banchina laterale sinistra di 0,50 metri, per una larghezza complessiva della piattaforma stradale di 12,40 metri per ciascuna carreggiata.

«L’avevamo promesso – ha affermato l’amministratore unico di Anas, Pietro Ciuccidurante l’incontro istituzionale del marzo 2011; lo abbiamo confermato lo scorso 15 dicembre in occasione dell’open-day e oggi la nuova opera è al servizio del territorio con 8 mesi di anticipo rispetto alla scadenza contrattuale: il 3 aprile 2013 è davvero una data che rimarrà nella memoria, perché il tunnel di Monza costituisce una vera e propria rivoluzione nell’intero sistema infrastrutturale lombardo e, in particolare, della Brianza».

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151