Energie rinnovabili | Asia

Boom degli investimenti in Asia per il fotovoltaico

II 2014 sarà un’annata da incorniciare per il fotovoltaico mondiale, grazie soprattutto alla domanda cinese, giapponese e americana. Le previsioni più ottimistiche parlano di 49 gigawatt anche per quest’anno.

Le previsioni parlano di altri 100 gigawatt installati in soli 24 mesi. Crisi superata quindi in Asia, dove è ripartito il boom delle rinnovabili.

fotovoltaico

II 2014, infatti, sarà un’annata da incorniciare per il fotovoltaico mondiale, grazie soprattutto alla domanda cinese, giapponese e americana. Le previsioni più ottimistiche parlano di 49 gigawatt anche per quest’anno: un nuovo record e una crescita di oltre il 30% rispetto ai 36 gigawatt installati nel 2013. Deutsche Bank è un po’ più prudente: le stime dell’istituto tedesco si fermano a 46 nuovi gigawatt, che rappresentano comunque un record assoluto.

Le analisi convergono sui Paesi che traineranno la crescila del settore: Cina, Giappone e Stati Uniti compenseranno il rallentamento della domanda in Europa. Il solare, per Deutsche Bank, è ormai competitivo rispetto ai costi dell’energia dalla rete in almeno 14 Paesi del mondo.

Nel mercato residenziale scegliere i pannelli fotovoltaici è già conveniente in Italia, Spaglia, Grecia, Germania, Israele, Turchia, Sud Africa, Australia, Thailandia, Giappone, Cile e California, mentre per il mercato industriale è vantaggioso anche in Cina e in Messico, oltre che in Grecia, Italia e Germania. Ma il rapido calo dei prezzi renderà vantaggioso il fotovoltaico già entro quest’anno in molti altri Paesi.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151