Giappone | Edilizia residenziale

Cemento faccia a vista e acciaio galvanizzato per gli aggetti

I getti dei muri perimetrali sono stati realizzati con appositi casseri per ottenere una texture regolare, essendo prevista la finitura a vista sia all’esterno che all’interno. Al cemento si combina in facciata l’acciaio galvanizzato per gli aggetti quadrati delle finestre ai livelli superiori, con funzione di schermatura solare passiva.

A Nakanobu, una via prevalentemente commerciale a sud del quartiere centrale di Tokyo, in cui coesistono cittadini di varie fasce di età e il tessuto urbano è composto da una mescolanza di antico e moderno, è stato realizzato da Sasaki architecture e Atelier O il Modelia Days, un nuovo edificio da quattro piani e dodici unità, la cui scala è dettata da quella degli immobili confinanti.
TokyoLa disposizione irregolare delle aperture in facciata, più convergenti nella parte inferiore e gradualmente distanziate andando verso l’alto, ha lo scopo di ottenere un effetto visivo fluttuante e al contempo ridurre la pesantezza massiva del cemento. Un percorso di accesso pedonale che si sviluppa da un angolo del lotto assicura una distanza appropriata dalla carreggiata antistante, larga circa 6 m, garantendo una maggiore privacy all’ingresso, posto in corrispondenza di una parte rientrante.
Tokyo

L’interno prevede esclusivamente l’utilizzo di cemento armato a vista e pareti bianche con la maggior semplicità di dettaglio possibile, che è il criterio a cui è improntato l’intero intervento, concepito per uno stile di vita minimalista ed essenziale come l’immagine architettonica dell’edificio: un sistema di pareti divisorie indipendenti sostituisce gli armadi all’interno delle varie unità, il cemento è utilizzato anche per elementi di arredo fissi come il bancone della cucina, e l’impiego dell’acqua è razionalizzato accorpando varie funzioni tra loro. Il modulo di base di tutte le aperture dell’edificio è quadrato.
Tokyo
L’alta densità del costruito, cui non fa eccezione il quartiere della metropoli giapponese dove sorge il Modelia Days, ha influenzato anche la logistica del cantiere: l’area entro la quale ha dovuto operare il contractor Magome Construction Company è quella delimitata dalle quattro strade che costeggiano l’isolato, con spazi di manovra molto ristretti e distanze appena sufficienti per la collocazione dei ponteggi.

I getti dei muri perimetrali sono stati realizzati con appositi casseri per ottenere una texture regolare, essendo prevista la finitura a vista sia all’esterno che all’interno. Al cemento si combina in facciata l’acciaio galvanizzato impiegato per gli elementi architettonici distintivi dell’intervento, ovvero le cornici quadrate aggettanti delle finestre ai livelli superiori, con funzione di schermatura solare passiva e con un effetto lucido e riflettente che contrasta con quello opaco dei muri.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2018 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151