Residenziale | Riqualificazione energetica

Concluso il monitoraggio del quartiere Brunk

Basf e Luwoge, società affiliata operante nel settore dell’edilizia residenziale, pubblicheranno a breve i risultati della prima indagine condotta sugli effetti a lungo termine degli interventi di riqualificazione energetica degli edifici del quartiere residenziale Brunck a Ludwigshafen.

Il quartiere Brunck di Ludwigshafen fu costruito negli anni ‘30 dalla società Badische Anilin- und Sodafabrik, predecessore dell’attuale Basf Se di Ludwigshafen, per fornire alloggi ai propri dipendenti. In seguito ai gravi danni subiti durante la seconda guerra mondiale, il quartiere Brunck è stato ricostruito negli anni ‘50, oggi conta un totale di circa 500 abitazioni. Nel 1996, Luwoge, Basf >>, la città di Ludwigshafen e lo stato federale Renania-Palatinato hanno sviluppato un piano di ristrutturazione integrale.

BASF

Le abitazioni esistenti sono state ristrutturate e ampliate con l’aggiunta di nuovi edifici. Il piano comprendeva nuovi edifici di classe A, B e C e delle abitazioni in classe A (3-liter-haus), le prime in Germania, ottenute dalla ristrutturazione di vecchi alloggi. Gli interventi eseguiti prevedevano l’isolamento termico della facciata con Neopor >>, che a quel tempo era appena stato commercializzato. Il settore dell’edilizia residenziale gioca un ruolo molto importante nel dibattito mondiale sulla sostenibilità, poiché è responsabile di una quota importante dei consumi di energia e risorse e della scelta dei materiali e delle tecnologie da impiegare.

Klaus Ries | responsabile business Styropor, Neopor e Styrodur di Basf per l’Europa
«Alla luce dell’importanza che riguarda il tema del risparmio energetico, l’isolamento e la ristrutturazione degli edifici residenziali esistenti, era fondamentale per noi esaminare in dettaglio questo quartiere modello.»

Basf e Luwoge, società affiliata operante nel settore dell’edilizia residenziale, pubblicheranno a breve i risultati della prima indagine condotta sugli effetti a lungo termine degli interventi di riqualificazione energetica degli edifici del quartiere residenziale Brunck a Ludwigshafen. L’analisi ha incluso tutti gli aspetti su cui si basa il concetto di sostenibilità. Sono stati valutati, dati tecnici, come la condizione degli edifici a distanza di circa un decennio dal termine dei lavori di ristrutturazione, i consumi energetici per il riscaldamento e l’impatto ambientale delle costruzioni ed è stato verificato, attraverso un sondaggio diretto, anche il benessere abitativo dei residenti.

BASF

I risultati dell’analisi hanno dimostrato che gli interventi di miglioramento energetico effettuati sugli edifici esistenti e su quelli nuovi, si sono ripagati in un breve periodo di tempo e hanno avuto un impatto finanziario considerevole grazie al risparmio energetico per il riscaldamento. La conseguente riduzione delle emissioni di anidride carbonica è altrettanto importante. Lo studio ha rilevato che l’80-90% dei residenti, oggi, si ritiene soddisfatto o molto soddisfatto dell’ambiente in cui vive. Gli intervistati hanno una visione positiva della qualità climatica delle proprie abitazioni. Tale qualità è in gran parte apportata dall’isolamento termico.

Matthias Hensel | direttore amministrativo di Luwoge
«Con il quartiere Brunck, abbiamo sperimentato molti concetti che dieci anni fa erano assolutamente nuovi, l’idea di ristrutturare un intero quartiere che a quel tempo non era vecchio e il tipo di ristrutturazione, finalizzata al risparmio energetico. Lo studio ci ha fornito dati oggettivi a lungo termine, sul tanto discusso argomento della ristrutturazione finalizzata al risparmio energetico».

Il sistema a cappotto (Etics, External thermal insulation composite systems) realizzato con Neopor, il materiale isolante in polistirene espandibile con grafite di Basf, ha permesso le prestazioni isolanti anche dopo oltre dieci anni dall’installazione. È stato confermato che, se la pianificazione è effettuata in modo corretto, l’efficienza energetica, la qualità dell’urbanistica, il comfort ambientale e l’efficienza economica si integrano a vicenda. Per quanto riguarda la prestazione complessiva del quartiere Brunck, negli ultimi 10 anni sono state risparmiate circa 8.300 tonnellate di anidride carbonica. La verifica tecnica del sistema a cappotto, eseguita da un ispettore accreditato e riconosciuto, ha evidenziato che il sistema a cappotto con Neopor dopo 12 anni dall’installazione, non evidenzia di alcun ponte termico e non presenta danneggiamenti da attacco biologico o fenomeni di marcescenza o deterioramento.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151