Copertura | Isolante

Più forte contro le infiltrazioni con guarnizione in pvc

Isotec XL plus è la nuova versione del pannello Isotec XL di Brianza Plastica studiato per offrire prestazioni ancora più elevate.

Il pannello è dotato di una guarnizione in pvc preapplicata sotto al correntino metallico, che incrementa la resistenza alle infiltrazioni accidentali dovute a rotture del manto di copertura in laterizio. La guarnizione, di colore nero, è composta da una schiuma in pvc ad alta densità e a celle chiuse e garantisce un’elevata impermeabilità già con una compressione del 30%, oltre che un’eccellente sigillatura alla polvere e all’aria. Inoltre resiste all’abrasione, alla corrosione e all’umidità; ha una buona resistenza ad acidi e alcali e un’ottima resistenza ai raggi ultravioletti (Uv). Il pannello Isotec XL plus, realizzato in schiuma poliuretanica espansa rigida, garantisce un’alta resistenza termica e nasce come evoluzione del pannello Isotec XL, di cui mantiene tutte le caratteristiche tecniche tra cui l’altezza del correntino in acciaio zincato che è maggiorato rispetto alla versione base della gamma, il pannello Isotec. Con i suoi 4 cm di altezza, il correntino nella versione Isotec XL assicura una ventilazione pari a oltre 200 cm2/m di gronda aumentando così la camera di ventilazione sottotegola. Il profilo trattiene perfettamente le tegole e offre la massima garanzia di pedonabilità anche in presenza di pendenze di falda molto elevate. È disponibile negli spessori 80 mm, 100 mm, 120 mm.

In un’applicazione recente per il Castello di Montechiarugolo (Pr), l’inserimento del pannello isolante Isotec ha consentito l’ancoraggio dei coppi-canale, annullando il rischio di slittamento. Il pacchetto di copertura è stato realizzato in modo da ripartire omogeneamente i carichi, e da fornire un ancoraggio sicuro ad assito e coppi. Sopra ai travetti è stato applicato, in sostituzione dei listelli, un tavolato in legno di rovere battentato, sul quale è stato disposto un telo traspirante, quindi i pannelli Isotec che, grazie ai correntini metallici, hanno consentito l’ancoraggio dei coppi a canale addentellati in laterizio e il successivo manto di copertura in coppi, opportunamente collegati tra loro con ganci in rame.

Castello di Montechiarugolo (Pr)




Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151