Ance | Rapporto 2012

Dal 2004 estero raddoppiato

Una crescita di quasi 8 miliardi di fatturato all’estero per le imprese italiane di costruzione nel 2011, una volta e mezzo quello realizzato nel 2004.

Paolo Buzzetti, presidente Ance

È quanto è emerso dal Rapporto 2012 dell’Ance sulla presenza delle imprese di costruzione italiane nel mondo, presentato alla Farnesina alla presenza del ministro degli Esteri, Giulio Terzi, del viceministro delle infrastrutture e dei trasporti, Mario Ciaccia, e del sottosegretario agli Esteri, Marta Dassù, e del presidente Ance Paolo Buzzetti.

Negli ultimi 7 anni (2004-2011) il sistema italiano delle costruzioni ha visto crescere il suo business all’estero a un ritmo del 15% medio ogni anno, con una crescita complessiva del 53,8%. Il sistema delle costruzioni italiano è oggi presente in 85 Paesi. il valore complessivo delle commesse supera i 58 miliardi di euro, ai quali si aggiungono concessioni per 32 miliardi di euro. Le 40 imprese del campione hanno creato e controllano oltre 230 imprese di diritto estero in almeno 73 Paesi. Il sud America continua a essere il primo mercato per le imprese di costruzione italiane, con il 32% dell’importo totale delle commesse in corso. A seguire ci sono nord Africa e Africa sub-sahariana, rispettivamente al 12% e 13%, mentre unione Europea, Europa extra-ue e medio oriente costituiscono ognuno l’11%.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151