Produzione | Demolizioni

Escavatore telecomandabile per la stazione ferroviaria di Birmingham

Il progetto che porterà alla trasformazione della stazione di Birmingham New Street sarà reso possibile dall'escavatore a comando remoto fornito da Jcb. Grazie alle caratteristiche della macchina, i lavori di demolizione potranno essere eseguiti in assoluta sicurezza.

La stazione di Birmingham New Street è attualmente al centro di un importante intervento di riqualificazione e ampliamento che, oltre a potenziarne la capacità, trasformerà la nuova struttura in un importante elemento di connotazione urbana della città. Il progetto ha comportato rilevanti opere di demolizione di parte delle strutture esistenti, tuttora in corso; in questo ambito Jcb >> ha fornito un fondamentale contributo, allestendo un escavatore con pinza demolitrice interamente radiocomandato, in modo da consentire lo svolgimento dei lavori in condizioni di sicurezza.New Birmingham Station

L’intervento, che prevede la riorganizzazione della struttura e la realizzazione di una nuova facciata su strada e di un grande atrio di ingresso, è iniziato nel 2010, tre anni dopo è stata aperta al pubblico la parte interessata dalla prima fase del programma di rinnovamento, mentre il completamento dei lavori è previsto per la fine di quest’anno, quando le dimensioni della New Street Station risulteranno più che triplicate rispetto all’edificio originario.
La grande mole di traffico gestita quotidianamente dalla struttura non permette la sua chiusura per il completamento dei lavori, fattore, questo, che ha introdotto svariati elementi di complessità nell’intervento, in particolare per quanto riguarda la demolizione delle strutture dell’edificio originale. Per questo motivo Coleman & Company, impresa incaricata dei lavori e una delle più importanti realtà del Regno Unito specializzate nel settore delle demolizioni, ha chiesto a Jcb di allestire un escavatore totalmente telecomandabile a distanza, in modo da gestire le diverse fasi dell’intervento con la necessaria rapidità, ma al tempo stesso in condizioni di assoluta sicurezza.COLEMAN'S JCB P05

Travi da abbattere. Coleman & Company è la principale impresa di demolizione impegnata all’interno del progetto Birmingham New Street, dove sta operando da circa cinque anni. L’attuale fase dei lavori prevede la demolizione di 6mila tonnellate di calcestruzzo armato nel biennio 2014/2015 e l’abbattimento di alcune strutture impegnative come le travi della vecchia copertura, alcune delle quali pesano fino a 80-90 tonnellate per una larghezza di 2,5 metri e uno spessore di 1,5 metri.
Se in un normale cantiere in esterni questo avrebbe già rappresentato una sfida significativa, in questo caso i lavori si sarebbero dovuti svolgere all’interno, direttamente al di sotto di una nuova struttura in acciaio del costo di diversi milioni di sterline, che perciò avrebbe dovuto essere preservata da qualsiasi possibile impatto derivante dai lavori di demolizione. Il tutto all’interno di un sito in pieno esercizio, dove ogni giorno 140mila persone continuano a utilizzare normalmente la stazione.COLEMAN'S JCB P03

Peter Ettrick | Project manager Coleman & Company
«La nostra esigenza era quella di poter contare su una macchina operatrice dal peso contenuto, in modo da non gravare eccessivamente sulle strutture orizzontali dell’edificio dove ci saremmo trovati ad operare, ma al tempo stesso in grado di fornire tutta la potenza idraulica necessaria ad alimentare l’importante attrezzatura da demolizione, una pinza da 4 tonnellate, che avremmo utilizzato in cantiere».COLEMAN'S JCB P02

Escavatore a controllo remoto e illuminazione a Led. Per rispondere a tali esigenze, Jcb ha progettato un allestimento su misura, tradottosi in un escavatore idraulico da 21 tonnellate che combina la torretta del Jcb Js190 con il carro e i cingoli in gomma del Js220lc. Il risultato è una macchina abbastanza potente da alimentare un’attrezzatura idraulica per demolizioni da 4 tonnellate senza superare un peso lordo complessivo di 25 tonnellate. Sulla macchina è stato quindi implementato un sistema di controllo remoto che consente all’operatore di pilotare la macchina da una piattaforma aerea posizionata al di sopra delle strutture da demolire, permettendo di avere una perfetta visuale delle operazioni in corso. Una recinzione laser a infrarosso integrata limita il funzionamento della macchina all’interno di un perimetro predefinito, impedendole di lavorare al di fuori della zona di sicurezza.
L’escavatore Jcb è inoltre equipaggiato con illuminazione a Led per la visione notturna, sistema di sicurezza per il carburante, braccio triplice, controllo di sicurezza del raggio di lavoro, sistema antincendio automatico a bordo, filtro polveri a bordo e arresto d’emergenza.
Frutto della stretta collaborazione tra Coleman Engineering Services, il rivenditore Jcb Gunn e la divisione Jcb Heavy products di Uttoxeter, Staffordshire, il nuovo escavatore sta attualmente lavorando su turni di venti ore giornaliere alla demolizione delle travi e di parte degli orizzontamenti in calcestruzzo armato esistenti.COLEMAN'S JCB P01

Chris Holland | Technical manager Coleman & Company
«Abbiamo chiesto a Jcb di progettare una macchina su misura, in grado di svolgere compiti specifici in un ambiente ad alto profilo di rischio; la posta in gioco era molto alta, in quanto nel cantiere di New Street ci saremmo trovati a lavorare al di sopra di dodici linee ferroviarie in esercizio che trasportano migliaia di passeggeri al giorno. Ma Jcb ha accettato questa impegnativa sfida, progettando una configurazione ottimale per affrontare questo complesso cantiere».COLEMAN'S JCB P04

Malcolm Hurst | Contract support manager Coleman & Company
«Una macchina telecomandata offre a Coleman & Company la possibilità di operare in spazi ristretti e limitati, mentre l’operatore rimane in un luogo sicuro, e può quindi essere utilizzata in cantieri di demolizione che sono ritenuti troppo pericolosi per rischiare la presenza di un operatore in cabina o in strutture contaminate, in cui l’accesso risulta pericoloso».

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151