Recupero | Borghi storici

Il Castello di Inverigo restaurato diventa un complesso residenziale innovativo

L’intervento di recupero del patrimonio edilizio ha previsto la realizzazione di nuove residenze coniugando restauro conservativo, soluzioni tecnologiche innovative e di pregio e interventi artistici.

Il Castello di Inverigo, situato nel cuore della Brianza comasca, prenderà nuova vita entro l’anno. L’ambizioso progetto, che unisce pubblico e privato, punta a recuperarne l’architettura storica e a riqualificare l’antico borgo in cui è immerso, attraverso una serie d’interventi rispettosi del tessuto preesistente.

Inverigo-Chiostro-loggiato-Pollack

Si tratta di un antico castrum, nato come fortificazione medievale nel X secolo e poi trasformato in villa di delizia nel ‘700. Uno scenario naturale e paesaggistico di grande suggestione attraversato dal Viale dei Cipressi, a breve distanza dal lago di Como, dal confine con la Svizzera e collegato in maniera ottimale con Milano.
Il Castello di Inverigo si presenta come un complesso residenziale unico per il recupero del patrimonio edilizio esistente, all’interno di un territorio di grande valore: un progetto di nuove residenze che coniuga restauro conservativo, soluzioni tecnologiche innovative e di pregio e interventi artistici.

Passato e futuro s’incontrano in un articolato intervento edilizio che prevede la realizzazione – all’interno della Corte Nobile (la villa nobiliare col loggiato ad arcate del Pollack), della Corte del Torchio e della Corte del Pozzo – di 30 residenze dalle differenti metrature, caratterizzate da soluzioni impiantistiche eco-friendly e tecnologicamente all’avanguardia.
Inverigo-internoSostenibilità e innovazione, in armonia con il contesto circostante, caratterizzano l’intervento di riqualificazione. Grande attenzione è posta alla qualità e risparmio energetico, con l’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale, di moderni sistemi di condizionamento che prevedono l’impiego di fonti energetiche rinnovabili e di un sistema domotico con centralina di controllo a scenari multipli. Le particolari caratteristiche tecniche con cui sono riqualificati gli esterni degli edifici ne migliorano l’isolamento acustico e termico, garantendo unità abitative di prestigio, tecnologicamente avanzate.
Affreschi, stucchi, statue e altre opere di artigianato artistico risalenti al XVI e XVII secolo – presenti sia all’interno che all’esterno degli edifici principali e nel giardino all’italiana – sono stati oggetto di un accurato restauro.
A disposizione dei futuri condomini del Castello di Inverigo vi sarà il parco con giardino all’italiana di 12 ettari, l’area fitness attrezzata nel parco e in una zona interna dedicata e la spa condominiale con area relax, sauna e bagno turco.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2019 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151