Premio Mies van der Rohe | Expo Gate

Il progetto di Alessandro Scandurra nella short list

Expo Gate, la porta d’accesso a Expo2015 progettata da Alessandro Scandurra per la Milano della prossima Esposizione Universale, è nella short list del premio internazionale European Union Prize for Contemporary Architecture Mies van Der Rohe Award 2015.

La struttura progettata da Alessandro Scandurra per la Milano della prossima Esposizione Universale è tutta esterna, le coperture e il primo piano sono appesi: 1000 metri quadrati coperti su due livelli, metallo e vetro per un’altezza di 18,5 metri che hanno richiesto 120 giorni per la sua progettazione e 150 per la sua realizzazione.
L’altezza consente un effetto camino nei periodi di medio caldo, con estrazione naturale dell’aria calda attraverso lucernari apribili, lo spazio interno è isolato dall’esterno tramite una camera d’aria che fa da cuscinetto termico.
Per dare continuità tra i volumi e sottolineare la sensazione che lo spazio pubblico sia indistintamente coperto e non, il pavimento di Expo Gate è lo stesso della piazza esterna di 4000 metri quadrati.

(foto Scandurrastudio)

(foto Scandurrastudio)

Il Premio Mies van der Rohe, il riconoscimento biennale europeo più prestigioso nel campo dell’architettura, è nato nel 1987 con l’obiettivo principale di riconoscere le eccellenze nel panorama architettonico dell’Unione Europea e di richiamare l’attenzione di tutto il mondo sui più importanti progetti in materia d’innovazione concettuale, tecnologica e costruttiva di sviluppo urbano: architetture che per il loro carattere innovativo possono diventare modelli per lo sviluppo dell’architettura contemporanea europea.
Ogni edizione biennale assegna un premio di 60.000 euro (il più alto fra tutti i premi di architettura europei) all’opera più meritevole, realizzata nei due anni precedenti in una delle nazioni interessate, e una menzione speciale per architetti emergenti, che attribuisce 20.000 euro ai giovani professionisti come incentivo allo sviluppo professionale futuro. La cerimonia che si terrà quest’anno è la 13esima dalla nascita del Premio.

L’edizione 2013 del premio Mies van der Rohe, è stata vinta dalla nuova Concert hall and Conference Centre Harpa di Reykjavik progettata dallo studio d’architettura Henning Larsen, mentre la menzione speciale per gli architetti emergenti è stata assegnata agli architetti Maria Langarita e Victor Navarro per il progetto Nave de Mucia Matadero (Red Bull Music Academy) realizzato a Madrid.

Tra i vincitori delle precedenti edizioni Banco Borges e Irmão, Vila do Conde, Portogallo, Álvaro Siza Vieira; Stansted Airport, Londra, Norman Foster / Norman Foster + Partners; Bibliothèque nationale de France, Parigi, Dominique Perrault; Kunsthaus Bregenz, Bregenz, Peter Zumthor; Kursaal Centre, San Sebastián, Rafael Moneo; Car Park and Terminus Hoenheim North, Strasburgo, Zaha Hadid / Zaha Hadid Architects; Netherlands Embassy, Berlino, Oma / Rem Koolhaas, Ellen van Loon; Norwegian National Opera & Ballet, Oslo, SnØhetta / Kjetil Trædal Thorsen, Tarald Lundevall, Craig Dykers.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151