Ucraina | Danieli

Inaugurato il nuovo impianto siderurgico di Dnepropetrovsk

Il progetto consentirà a Interpipe di diventare il primo produttore d’acciaio dell’Europa orientale, con una capacità produttiva a pieno regime di 1.320 tonnellate l’anno.

L’impianto siderurgico di Dnepropetrovsk

Costato 700 milioni di dollari, di cui 230 milioni garantiti da Sace, è stato realizzato a tempi di record il nuovo complesso siderurgico a Dnepropetrovsk, commissionato al gruppo friulano Danieli da Interpipe. L’impianto è il maggior investimento privato realizzato in Ucraina dall’indipendenza e, grazie alla combinazione delle tecnologie innovative per la fusione in acciaio importate da Danieli, rappresenta un esempio d’eccellenza del settore siderurgico, un’avanguardia a livello internazionale. Le nuove attrezzature e l’impiego di tecnologie verdi permetteranno a Interpipe di rimpiazzare i metodi di produzione più obsoleti, riducendo più del doppio i consumi energetici, le emissioni di Co2 e tagliando i consumi di gas naturale di 60 milioni di metri cubi. L’impianto consentirà, inoltre, di creare 700 nuovi posti di lavoro qualificati. L’impianto è stato concepito con l’obiettivo di creare un nuovo spazio di lavoro e di appartenenza per le nuove generazioni di ingegneri, specialisti e operai dell’industria metallurgica ucraina. All’inaugurazione ha partecipato il presidente ucraino Victor Yanukovich.
Antonio Lucchese

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151