Recupero | Isolamento

Innovazione e rispetto del passato nelle residenze di Palazzo Gorani a Milano

Questo progetto si inserisce in un luogo, la via Brisa, pregno di suggestioni storiche e simboli architettonici, nel cuore della metropoli a pochi passi da Piazza Duomo.

Il progetto delle residenze di Palazzo Gorani a Milano prevede un’armonia fra innovazione e funzionalità delle strutture abitative e il valore dei reperti archeologici presenti nell’area, quali i resti a cielo aperto di quella che fu la sede del Palazzo Imperiale Romano. Un progetto che si inserisce in un luogo, la via Brisa, pregno di suggestioni storiche e simboli architettonici, nel cuore della metropoli a pochi passi da Piazza Duomo.

Isolmant Palazzo Gorani 1

Le facciate a doppia pelle sono rivestite da un intonaco autopulente, i serramenti sono in acciaio e bronzo, declinati secondo finiture in linea con i canoni classici dell’eleganza dei palazzi più signorili. L’uso di acqua di falda per gli impianti di climatizzazione, oltre a pannelli radianti, unisce il massimo comfort al minor impatto ambientale; la classe energetica raggiunta è la A, con consumo energetico stimato pari a circa 27,5 kWh/m2 anno, in modo da garantire il minimo consumo di energia.

Per il contrasto dei rumori da calpestio è stato deciso di utilizzare un pacchetto multistrato in grado di offrire in esercizio prestazioni di isolamento acustico ottimali di Isolmant >>.
Al di sotto della soletta, il controsoffitto in cartongesso chiude l’intercapedine che contiene il panello radiante a soffitto e un pannello di materiale isolante; al di sopra della struttura orizzontale «nuda», invece, è posto un primo strato antivribrante di TeloGomma Fiber, quindi un pannello isolante sul quale è gettato lo strato di sottofondo, su questo piano è posato l’elemento anticalpestio Underslim come «vasca gallaggiante» sotto massetto, interposizione indispensabile nella stratigrafia per ottenere la desolidarizzazione dell’elemento di finitura superiore (massetto + rivestimento) dagli strati sottostanti e dalle pareti laterali (azione a cui contribuisce anche l’apposita fascia tagliamuro); la stratigrafia si completa infine con il massetto di finitura (di tipo tradizionale sabbia e cemento) e la pavimentazione di rivestimento.

Isolmant Palazzo Gorani 109

Per l’isolamento acustico dei vani impiantistici l’impresa ha optato per una soluzione combinata che prevede la fasciatura degli stessi con Polimuro, il riempimento dei vani con materiale isolante e la chiusura degli stessi con un paramento in mattoni. Composto da Isolmant 5 mm accoppiato su entrambi i lati a Fibtec Xf3, una speciale fibra agugliata prodotta su specifiche calibrate per migliorare la resa acustica, Polimuro è indicato per l’isolamento in intercapedini aventi dimensioni ridotte, allo scopo di diminuire sia la propagazione del rumore, sia l’effetto di risonanza di cavità.
L’isolamento acustico delle partizioni verticali, infine, è stato affidato a uno strato di TeloGomma, accoppiato a uno strato isolante da 10 cm. Costituito da gomma Epdm a mescola speciale con cariche minerali, rivestito su entrambi i lati con tessuto non tessuto con funzione antiaderente, è indicato per l’isolamento acustico e lo smorzamento delle vibrazioni su strutture leggere in cartongesso, muratura, lamiera, vetroresina, plastica, compensato.

IL CANTIERE
Oggetto dell’intervento Complesso residenziale «Palazzo Gorani» Milano
Committente: Finaval spa Milano
Progetto urbano, architettonico e direzione artistica: Cecchi & Lima Architetti Associati (Prof. Arch. Raffaello Cecchi, Prof. Arch. Vincenza Lima) Milano
Progetto e direzione lavori opere in calcestruzzo armato: Sd Partners s.r.l. Architettura e Ingegneria (Ing. Carlo Maria Zaretti di Arpi) Milano
Progetto esecutivo architettonico: Sd Partners srl Architettura e Ingegneria (Arch. Gianluca Zambotti) Milano
Progetto e direzione lavori impianti: Technion srl (Ing. Raoul Cassinelli, Ing. Stefano Rusconi) Lecco
Direzione lavori e sicurezza: Studio Calvi (Arch. Vittorio Calvi) Milano
Collaudo strutture in calcestruzzo armato: Scl Ingegneria Strutturale (Ing. Stefano Calzolari) Milano
Impresa esecutrice: Minotti srl Milano
Direzione tecnica di cantiere: Minotti srl (Geom. Eugenio Ponzellini) Milano
Capo cantiere: Minotti srl (Geom. Sergio Pasquariello) Milano

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2019 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151