Germania | Edilizia residenziale

Involucro sfaccettato con scandole in alluminio preverniciato

L’intenzione di conciliare un linguaggio contemporaneo e requisiti prestazionali con il rispetto del constesto urbano tradizionale ha portato alla scelta di un inusuale involucro edilizio dall’andamento sfaccettato, in cui facciata e copertura si fondono in un unico elemento senza soluzione di continuità.

A Tuttlingen, città tedesca situata nel Land del Baden-Württemberg, è stato recentemente inaugurato un nuovo complesso residenziale per undici appartamenti di diversi tagli e costi accessibili, che nasce dalla collaborazione tra professionisti e aziende locali come lo sviluppatore immobiliare Leibinger e lo studio dell’architetto Heinrich Binder, che per la città ha realizzato anche edifici pubblici.

L’intenzione di conciliare un linguaggio contemporaneo e alti requisiti prestazionali con il rispetto del constesto urbano tradizionale, caratterizzato per lo più da costruzioni alte e con doppia falda spiovente, ha portato alla scelta di creare un inusuale involucro edilizio dall’andamento sfaccettato, in cui facciata e copertura si fondono in un unico elemento senza soluzione di continuità.
L’intervento, denominato GalerieHof, si sviluppa su cinque piani, di cui tre direttamente affacciati sulle parti inclinate del guscio esterno, che raggiungono un’inclinazione di 25°.
Particolare attenzione è stata riservata all’isolamento con abbondanti spessori di lana minerale per l’involucro, realizzato in cemento per quanto riguarda la parte verticale e in legno per quella spiovente.
Il risultato è quello di un edificio in grado di consumare il 30% in meno di energia primaria all’anno rispetto a un altro delle stesse dimensioni, realizzato secondo criteri correnti.
La collaborazione fra architetti e artigiani è stata molto stretta, per assicurare la corretta esecuzione di passaggi delicati come la posa della barriera al vapore e di membrane sottotegola di alta qualità.
Per realizzare il rivestimento sono state adottate delle scandole in alluminio preverniciato (Prefa) con la tecnica del coil coating, scelte per l’estrema leggerezza (2,3 kg/mq), l’elevata resistenza alla corrosione e agli agenti atmosferici, e in grado di garantire la tenuta sia sui piani verticali che su quelle spioventi grazie al sistema di aggraffatura.
L’estrema flessibilità del materiale e la forma romboidale degli elementi hanno facilitato il complesso lavoro di messa in opera da parte dei lattonieri, consentendo alla «pelle» così formata di adattarsi con facilità ai cambi di direzione delle superfici, ai raccordi e bordi, conferendo all’insieme un aspetto omogeneo. La consulenza del fornitore ha riguardato tutte le fasi dell’intervento.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151