Unione Europea | Investimenti

L’Italia gestirà 50 programmi operativi

Le priorità degli asset d'investimento saranno l’innovazione delle imprese, la realizzazione d'infrastrutture e la gestione efficiente delle risorse energetiche e naturali.

Nel periodo 2014-2020 l’Italia gestirà 50 programmi operativi nel quado della nuova politica di coesione dell’Unione Europea. La conferma arriverà entro l’estate, al termine delle trattative di negoziazione tra i Paesi della Ue.

eolico

L’Italia riceverà complessivamente 32,8 miliardi di euro, di cui 22,3 destinati alle regioni meno sviluppate (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia), 1,1 miliardi destinati alle regioni in transizione (Sardegna, Abruzzo, Molise), 7,7 miliardi alle regioni più sviluppate (Valle D’Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Provincia di Bolzano, Provincia di Trento, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria e Lazio), 1,1 miliardi saranno destinati alla Cooperazione territoriale europea e 567,5 milioni saranno utilizzati per sostenere l’occupazione giovanile. Le priorità degli asset di investimento saranno l’innovazione delle imprese, la realizzazione di infrastrutture e la gestione efficiente delle risorse energetiche e naturali.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151