Debiti Pa | Ance a Bruxelles

Manca soluzione pagamenti in conto capitale

La proposta dell’Ance è molto chiara: se non si decide con l’Europa un allentamento ad hoc del Patto di stabilità con una misura una tantum non si potrà risolvere il problema.

paolo buzzetti

«Con l’approvazione della Direttiva Ue e la ratifica da parte dell’esecutivo italiano si sono compiuti innegabili passi in avanti per risolvere il problema dei ritardati pagamenti che per primi abbiamo sollevato 4 anni fa. Ma bisogna ancora trovare una soluzione strutturale per i pagamenti in conto capitale che al momento sono i più penalizzati».

Queste le dichiarazione del presidente Paolo Buzzetti, intervenuto a Bruxelles, con una delegazione Ance >>, all’incontro promosso dalla Commissione Europea a conclusione della campagna sui ritardati pagamenti.

«Dopo una prima tranche a partire da fine 2013 per complessivi 8 miliardi su 19 totali – ha spiegato Buzzetti – al momento i pagamenti per gli investimenti sono al palo: solo 300 milioni nello Sblocca Italia e zero nella legge di stabilità». Per questo la proposta dell’Ance è molto chiara: se non si decide con l’Europa un allentamento ad hoc del Patto di stabilità con una misura una tantum non si potrà risolvere il problema.

«Lo sa bene anche il Governo italiano – ha concluso Buzzetti – che nel Protocollo di luglio scorso firmato dal Ministro dell’Economia Padoan aveva posto attenzione, su nostra istanza, al problema dei pagamenti in conto capitale. Ma finora nonostante le buone intenzioni nulla è accaduto».

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151