Brics | summit di Durban

Nasce la superbanca internazionale per le infrastrutture

I presidenti dei Paesi del Brics al summit di Durban.

Avrà un capitale iniziale di 10 miliardi di euro la nuova Banca internazionale promossa dai Paesi facenti parte del Brics (Brasile, Cina, Russia, India, Sud Africa), che è stata varata nel recente summit di Durban, in India. L’ iniziativa è tutto meno che simbolica: in qualche modo pone la questione dell’ egemonia nel sistema economico globale. Lo scopo della banca, infatti, sarà innanzitutto quello di finanziare il commercio tra i cinque con valute dei Brics, e non in dollari, e con crediti denominati nelle stesse monete, non più in quella americana dominante negli scambi mondiali.
La Banca, inoltre, sarà un interlocutore fondamentale nello sviluppo infrastrutturale dei Paesi aderenti. Pechino ha già fatto sapere di essere disposta a erogare ai partner crediti commerciali in renminbi e anche gli altri quattro Paesi sono intenzionati a prendere questa strada. Assieme, i Brics contano per quasi il 50 per cento della popolazione mondiale e tra tre anni le loro economie sommate supereranno quella degli Stati Uniti. Un altro dato non secondario del vertice è stato l’accordo commerciale Brasile – Cina, per il quale i due Paesi faranno affari, fino a un volume di scambio di 30 miliardi, attraverso le loro monete nazionali e non in dollari.
Antonio Lucchese

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151