Cina | Taiyuan Museum of Art

Pannelli alveolari leggeri effetto pietra per le ampie superfici

Il Museo d’Arte di Taiyuan, progettato dallo studio nordamericano Preston Scott Cohen, si configura come un complesso di edifici collegati fra loro tramite percorsi dall’andamento irregolare, integrato nel parco urbano circostante.

Le strutture che compongono il museo si sviluppano sia all’interno che all’esterno, adattandosi al contesto del parco urbano circostante.

Il complesso è stato studiato per indurre i visitatori ad attraversare il nuovo insediamento pur senza entrare nel museo vero e proprio. Una rampa esterna attraversa l’edificio, collegandolo con la superficie a verde e i giardini scultorei.

L’integrazione col paesaggio viene ricercata a diversi livelli: dalla scala del territorio, che coinvolge l’adiacente fiume Fen, a quella del singolo edificio, con la cura riservata a ciascuno spazio interno del museo. La sicurezza dello spazio espositivo è garantita da un’interfaccia ad alto livello di controllo fra le funzioni museali e le tutte le altre che includono auditorium, libreria, ristorante, biblioteca, centro di formazione e il settore degli uffici amministrativi. Gli ascensori e i corpi scala sono distribuiti in modo da garantire un accesso facilitato e la possibilità di creare facilmente divisioni fra le varie zone, regolandole con diversi programmi di accesso. Al livello del parcheggio, i servizi sono collocati in modo da non interferire con i posti auto del personale e del pubblico.

Le gallerie espositive sono organizzate per assicurare la massima flessibilità, e possono essere organizzate in una singola sequenza a spirale per le grandi mostre dall’andamento cronologico, oppure in aggregati autonomi che funzionano in modo indipendente. La collocazione di rampe e portali, lo spazio che si espande e si contrae a seconda dei punti del percorso, sono anch’essi espedienti architettonici utilizzati per offrire continui spunti d’interesse al visitatore, che in questo modo gode della massima libertà, scegliendo di seguire una sequenza cronologica predeterminata o saltare in modo non lineare da una serie di stanze espositive all’altra.

All’esterno, i pannelli alveolari leggeri con una verniciatura che riproduce l’aspetto della pietra sono stati realizzati su misura per ottenere un effetto materico evocativo. La superficie è infatti riflettente come se si trattasse di elementi metallici e appare troppo ampia perché i pannelli siano realmente realizzati in pietra, ma il risultato in termini visivi possiede le proprietà di entrambi materiali. Un avanzato software parametrico è stato utilizzato per ottimizzare gli spessori dei pannelli, consentendo un risparmio di materiale.

Il cantiere
Committente: Taiyuan City Government
Progettazione architettonica: Preston Scott Cohen, Inc., Cambridge, Massachussets
Cronologia dei lavori: 2010-2013
Superficie complessiva: 32.500 mq




Condividi quest’articolo
1 commento a questo articoloInvia il tuo
  1. Buon giorno,
    devo realizzare un edificio per uso residenziale di circa mq. 50 su una terrazza al 6° piano in Cagliari. Ho la necessità di non caricare troppo peso sul lastrico solare ed al tempo stesso di avere una ottima insonorizzazione e risparmio energetico. Vi chiedo se i vostri prodotti possono soddisfare le esigenze richieste dall’ingegnare progettista. Posso allegare il progetto ed il computo metrico.
    Vi ringrazio, cordiali saluti
    Enrico Asquer

Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151