Germania | Interventi sull’esistente

Recupero urbano con il nuovo edificio a destinazione mista di Backnang

L’edificio nella sua nuova configurazione riflette le diverse aree funzionali utilizzando materiali differenti: gli spazi destinati agli uffici sono rivestiti con una superficie high tech in colore bianco puro abbinata al vetro, mentre per i piani superiori si è scelto di realizzare una facciata a doghe orizzontali.

Nella città di Backnang, situata nel Baden-Württenberg (Germania meridionale), un palazzo a destinazione residenziale e commerciale rimasto vuoto per oltre dieci anni e già precedentemente danneggiato, sia dai bombardamenti nel corso del secondo conflitto mondiale che da alcuni interventi architettonici risalenti al dopoguerra, è stato oggetto di un profondo restauro avviato dalle istituzioni locali e affidato allo studio di architettura Loesch Architekten GmbH di Stoccarda.

foto ©N. Kazakov

foto ©N. Kazakov

Il fabbricato è stato trasformato in un moderno edificio a destinazione mista (abitazioni e uffici), a cui è stato aggiunto un piano durante la fase di ristrutturazione.
Sfruttando la notevole visibilità che contraddistingue la collocazione del palazzo sulla piazza Fruit Market, il team di Loesch ha trasformato lo spazio esistente in modo che fosse in grado di ospitare gli uffici e tre appartamenti di tagli ampi su due piani, caratterizzati da una particolare attenzione per il design e la scelta dei materiali. Il nuovo intervento adotta un linguaggio architettonico essenziale, e si propone di valorizzare con una facciata bianca in tecno-superficie l’ingresso precedentemente trascurato del Fruit Market, mostrando una rinnovata immagine architettonica sul fronte urbano principale.

Loesch Architekten

foto ©N. Kazakov

L’architettura dell’edificio nella sua nuova configurazione riflette le diverse aree funzionali – abitazione e lavoro – utilizzando materiali differenti: gli spazi destinati agli uffici, ai piani inferiori, sono rivestiti con una superficie high tech in colore bianco puro abbinata al vetro, mentre per i piani superiori si è scelto di realizzare una facciata a doghe orizzontali. Le diverse aree sono collegate tra loro mediante elementi cubici ricorrenti sui tre lati dell’edificio.
L’aspetto della facciata è perfettamente omogeneo, grazie anche all’utilizzo di bordature nella stessa gamma cromatica. I pannelli della facciata sono stati realizzati da Moser GmbH. L’azienda Wittenauer GmbH ha installato pannelli su misura che, uniti e sabbiati hanno creato giunti invisibili tra le cornici delle finestre e la facciata a doghe. Il rivestimento esterno ha una superficie di 350 metri quadrati e funge da doppio strato per la facciata ventilata.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151