Riconoscimenti | Condotte

Reticolare spaziale in acciaio di 1.250 tonnellate

Arrivano da Istanbul e Parigi due riconoscimenti per il Gruppo Condotte che ha ottenuto per gli European Steel Design Awards 2015, il premio internazionale per la miglior opera in acciaio realizzata in Italia quest’anno e un Bim d’Argent della rivista Le Moniteur.

All’Elysée Biarritz di Parigi si è svolta la cerimonia della seconda edizione del Bim istituito dalla rivista Le Moniteur. Il Building International Model viene attribuito da una giuria di 12 membri scelti tra esperti del settore delle costruzioni e dell’edilizia, ai progetti più innovativi, selezionati tra oltre 110 proposte.

Padiglione Aquae a Marghera

Il primo premio è andato al progetto della scuola Normale superiore Cachan à Gif-sur-Yvette, mentre un Bim d’argento è stato attribuito, per la categoria dei nuovi progetti superiori a 40.000 mq, al progetto del Centro Ospedaliero Notre-Dame de la Miséricorde di Ajaccio, in Corsica, realizzato dal Gruppo Condotte, attraverso la Inso.
Il giorno prima a Istanbul, si era svolta la cerimonia degli European Steel Design Awards 2015 Eccs che hanno assegnato alla Società Italiana per Condotte d’Acqua il premio internazionale per la miglior opera in acciaio realizzata in Italia quest’anno.

La scelta della giuria composta da professionisti di diversa nazionalità (i rappresentanti italiani sono nominati dall’Unicmi, Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche) è caduta sull’opera del Padiglione Aquae a Marghera, l’edificio polifunzionale di 10.000 mq situato alle porte di Venezia di cui il gruppo Condotte è stato sviluppatore, realizzatore e principale investitore. Il premio è stato conferito in virtù della «spettacolare struttura dell’edificio», la cui parte superiore, completamente realizzata in acciaio, è composta da una reticolare spaziale di 1.250 tonnellate con luci di 32 metri sostenuta da 12 colonne alte 16 metri ciascuna.

Il padiglione, disegnato dall’architetto Michele de Lucchi e realizzato in soli 13 mesi, rappresenta la prima realizzazione del progetto Venice Waterfront, ampio processo di trasformazione urbana che vedrà nei prossimi anni lo sviluppo di un complesso edilizio d’avanguardia con nuove destinazioni ricettive, commerciali e direzionali alle porte di Venezia.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151