Expo Milano 2015 | Padiglioni espositivi

Rocchetti e padiglioni interamente in legno

Sono tre le realizzazioni del Gruppo Rubner per l’Esposizione Internazionale. Gli edifici ricordano le case e le cascine di un tempo, e alberi dai grandi rami.

Peter Rubner | Presidente Gruppo Rubner
«Siamo molto orgogliosi del lavoro svolto per Expo Milano 2015. Viviamo questa opportunità come una nuova grande sfida che permetterà di affacciarci ad altri nuovi interessanti mercati ancora poco esplorati, come quello degli eventi temporanei, per cui la qualità garantita dal prefabbricato in legno rappresenta senza dubbio la soluzione perfetta. L’interesse crescente verso l’impiego in edilizia di materiali naturali, primo fra tutti il legno, dimostra che si sta via via sempre più diffondendo una cultura più responsabile, attenta al benessere abitativo ma anche alla salvaguardia dell’ambiente».

Cluster 1/east

Cluster 1/east

Cluster1/East: BioMediterraneo – Isole, mare e cibo – Zone aride – Cereali e tuberi. Progetto che rappresenta alcuni tra gli elementi più caratteristici della manifestazione. Si tratta di spazi espositivi che raggruppano oltre 30 paesi esteri e la Sicilia per un totale di 43 edifici con un unico tema condiviso attraverso un singolo progetto architettonico.

Rocchetti Children Park

Rocchetti Children Park

Rocchetti del Children Park. Rubner si è occupato della fornitura di 8 “Rocchetti-Albero”: elementi caratteristici in legno con un diametro di 12 metri e un’altezza di 7,50 metri all’interno di uno spazio che rimanda, dal punto di vista architettonico, a un giardino con alberi dai grandi rami. I “Rocchetti” personalizzano un’area speciale dedicata ai bambini.
Slow Food. Progetto, firmato dallo studio di architettura Herzog & de Meuron, riguarda la fornitura da parte di Rubner di tre padiglioni all’interno dello spazio dedicato a «Slow Food». I padiglioni sono localizzati in posizione strategica e compongono, in pianta, un triangolo aperto. Gli edifici sono interamente in legno e ricordano le case agricole e le cascine di un tempo.

Slow food

Slow food

Formula «chiavi in mano». L’efficienza e la rapidità esecutiva del servizio completo offerto dal Gruppo Rubner sono state assicurate dalla sua filiera produttiva verticale. Un project management razionale ed esclusivo nel settore dell’edilizia in legno, in grado di assicurare anche un’ottimizzazione dei costi e dei tempi di realizzazione. L’organizzazione dell’azienda garantisce un vantaggio competitivo per i clienti grazie alla sua formula “chiavi in mano” che parte dalla fase di progettazione e consulenza e arriva alla consegna dell’edificio (inclusi: strutture, impianti, finiture).
Rubner Holzbau. Nello sviluppo dei progetti per Expo Milano 2015, le competenze di Rubner Objektbau sono state affiancate a quelle di Rubner Holzbau. Rubner Holzabu rappresenta a livello europeo un punto di riferimento nel campo della costruzione di grandi strutture, eseguite assicurando al cliente una cura del progetto a 360° sempre con tempi di messa in opera molto rapidi ed efficienti grazie all’elevato livello di prefabbricazione.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151