Competitività | Internazionalizzazione

Sace assicura operazioni per 74 miliardi di euro per la competitività del made in Italy nel mondo

Il portafoglio di operazioni complessivamente assicurate in favore delle attività commerciali e di investimento delle imprese italiane ha raggiunto i 74,4 miliardi di euro, il livello più alto nella storia della società.

In un contesto macroeconomico caratterizzato da una crescita ancora debole e da numerose crisi geopolitiche, nel 2014 Sace >> ha rafforzato il proprio ruolo strategico a sostegno della competitività del Made in Italy nel mondo, registrando un aumento del 26% dei volumi assicurati in favore degli esportatori italiani.
Il portafoglio di operazioni complessivamente assicurate in favore delle attività commerciali e di investimento delle imprese italiane ha raggiunto i 74,4 miliardi di euro, il livello più alto nella storia della società.
Sono alcuni dei dati più importanti dell’esercizio e del consolidato 2014 approvato di recente dal Consiglio di Amministrazione guidato da Giuseppe Castellaneta.

Alessandro Castellano | ad Sace

Alessandro Castellano | Ad Sace

Alessandro Castellano | ad Sace
«Chiudiamo i primi dieci anni dalla trasformazione di Sace in società per azioni con un risultato che esprime il valore dell’export italiano e delle imprese con cui lavoriamo ogni giorno in 189 paesi. Un percorso che ha consentito a Sace di assumere rischi crescenti in geografie e settori strategici per lo sviluppo del Made in Italy, secondo politiche di sottoscrizione volte alla sostenibilità economico-finanziaria di lungo periodo della società».

Le linee di business dedicate a export e internazionalizzazione si confermano attività chiave, con 36,5 miliardi di euro di operazioni in portafoglio (+6%) e un aumento delle esposizioni in Africa sub-sahariana (+11%), Asia (+7%), Medio Oriente e Nord Africa (+6%) e continente americano (+5%), e nei settori rilevanti dell’economia italiana.
Positiva anche la performance delle attività di assicurazione del credito, cauzioni e rischi della costruzione, con 36,4 miliardi di euro di rischi in essere, e dei servizi di factoring (1,5 miliardi di euro).

Dal 2004 a oggi, Sace ha servito oltre 25mila aziende (in prevalenza Pmi), esteso le proprie attività da 89 a 189 paesi, incrementato il portafoglio di operazioni assicurate da 14 a 74 miliardi di euro, e smobilizzato oltre 9 miliardi di euro di crediti vantati dalle imprese in prevalenza verso la pubblica amministrazione.

Condividi quest’articolo

Il Nuovo Cantiere © 2022 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151