Internazionalizzazione | Salini

Sace garantisce una linea di credito per 100 milioni di euro

L’operazione consentirà a Salini di investire per l’esecuzione di commesse estere in portafoglio; partecipare a gare internazionali, non solo in paesi nei quali la società opera storicamente, ma anche in Asia, Europa ed Europa dell’Est.

Sarà destinata alla realizzazione di commesse estere e alla partecipazione a gare internazionali la linea di credito da cento milioni che Cassa depositi e prestiti, Sace, BnpParibas e Banca Popolare di Sondrio hanno perfezionato, nell’ambito del sistema Export Banca, per lo sviluppo delle attività internazionali della società di costruzioni Salini.

Il finanziamento, della durata di cinque anni, comprende una tranche di 60 milioni erogata da Cdp e interamente garantita da Sace, e una di 40 milioni erogata in parti uguali da Bps e BnpParibas.

Un tratto della superstrada realizzata da Salini in Kazakistan.

Quest’ultima, attraverso la propria struttura italiana di Corporate and Investment Banking, ha assunto i ruoli di StructuringBank e Agente/Account Bank. L’operazione consentirà a Salini di investire per l’esecuzione di commesse estere in portafoglio, partecipare a gare internazionali, non solo in paesi nei quali la società opera storicamente (prevalentemente in Africa), ma anche in Asia, Europa ed Europa dell’Est. Tra le principali commesse acquisite all’estero da Salini spiccano quelle relative agli impianti idroelettrici GerdP e Gibe III in Etiopia e ai progetti stradali di Zhytomir in Ucraina e Kyzilorda in Kazakistan.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151