Ristrutturazione | Rimozione amianto

Sostituzione delle coperture in fibrocemento amianto

Il progetto ha previsto la sostituzione dei tetti originari con soluzioni sostenibili e di elevata efficienza energetica inclusa la membrana traspirante ad alte prestazioni DuPont Tyvek realizzata con una speciale tecnologia di DuPont.

La società Gtt Gruppo Torinese Trasporti >>, ha commissionato a Infratrasporti.To un importante intervento di bonifica volto alla sostituzione delle coperture in fibrocemento amianto degli edifici ferroviari e degli edifici bagno delle stazioni ferroviarie di Germagnano, Funghera, Traves, Losa, Pessinetto e Mezzenile, situate in provincia di Torino.

Dopo i lavori.

Dopo i lavori.

Per proteggere e conservare le caratteristiche architettoniche dei tetti, le azioni di bonifica hanno previsto la riparazione degli elementi decorativi lignei e del tavolato e la sostituzione delle lastre obsolete e degradate con lastre identiche nella forma, nella dimensione e nel colore, ma realizzate in materiali sostenibili e privi di amianto. Il recupero di elementi originali architettonici al fine di valorizzare il patrimonio artistico e storico degli edifici, insieme alla cura nella selezione di materiali edili altamente ecologici, hanno fatto si che il progetto venisse pienamente approvato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Piemonte.

Funghera lavori

Per rendere gli edifici efficienti a livello energetico inoltre, è stata selezionata la membrana traspirante ad alte prestazioni per edilizia DuPont Tyvek >>, applicata nella fase precedente alla posa in opera della nuova copertura in lastre in fibrocemento ecologico «alla Francese». Impermeabile e traspirante, agisce come barriera a vento, raggi uv e a infiltrazioni di aria e acqua, proteggendo l’edificio dall’azione degradante di condensa e agenti astmosferici. È caratterizzata da un basso contenuto di additivi, essendo composta principalmente da polietilene ad alta densità (Hdpe) riciclabile, senza plasticizzanti. Nella produzione della membrana, non vengono infatti aggiunte sostanze chimiche il cui uso è limitato secondo le Direttive europee, quindi è priva di esalazioni pericolose e la sua applicazione all’interno degli edifici ferroviari della tratta Torino-Ceres persegue gli obiettivi di sostenibilità, basso impatto ambientale e rispetto del contesto paesaggistico che hanno guidato l’intero progetto.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151