Russia | Eni

Stipulati accordi su oil & gas

Ospiti d’onore al vertice dell’ economia globale di San Pietroburgo, Eni ed Enel hanno siglato importanti accordi e protocolli d’intesa con le autorità russe.

Si tratta in entrambi i casi di un riconoscimento della qualità del know how italiano e dell’ esigenza dei russi di sfruttare meglio il loro tesoro naturale. L’accordo dell’Eni per l’esplorazione del mare di Barents rappresenta l’unica deroga della Russia all’accordo globale fatto di recente con la exxon per la ricerca di giacimenti in tutto il mar glaciale artico russo.

Paolo Scaroni, amministratore delegato Eni

Prima della firma, il numero uno dell’Eni, Scaroni, ha ricordato come proprio Eni sia stata la prima, dopo tanti tentativi falliti, a individuare quei giacimenti che adesso fanno della Norvegia uno dei più grandi produttori mondiali. Importante anche l’intesa dell’Enel guidata da Fulvio Conti con la Lukoil, il primo colosso energetico di Russia, per la razionalizzazione della distribuzione del gas naturale in Russia e all’estero. Eni, inoltre, ha consolidato di recente la propria presenza in Ucraina.

Con l’accordo concluso con la national joint stock company, compagnia di Stato ucraina, e con la Cadogan petroleum plc, l’azienda italiana ha ottenuto l’acquisizione del 50,01% e l’operatorship nella società ucraina Llc westgasinvest, che detiene i diritti su nove blocchi per l’esplorazione e lo sviluppo di gas non convenzionale nel bacino del Lviv. L’area in questione è situata nei pressi del confine occidentale, a ridosso della Polonia, e si estende per circa 3.800 chilometri quadrati. È il passo finale, secondo quanto ha comunicato la società, di un percorso iniziato nel 2011 con un memorandum of understanding con Nadra Ukrayny e con un accordo di cooperazione con Cadogan petroleum.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151