Expo 2015 | Padiglione Azerbaigian

Struttura in vetro che rappresenta la biosfera

L’idea principale del padiglione è proprio la biosfera, ovvero un sistema aperto ai flussi esterni ma capace di proteggere e favorire lo sviluppo della vita al suo interno.

Il Padiglione Azerbaigian, nazione che per la prima volta partecipa all’Esposizione Universale, ha scelto per il proprio padiglione un’architettura composta da sfere che rappresentano la biodiversità e la cultura di un Paese in cui diversi elementi convivono insieme. L’idea principale del padiglione è proprio la biosfera, ovvero un sistema aperto ai flussi esterni ma capace di proteggere e favorire lo sviluppo della vita al suo interno.

AGC_AZERBAIGIANPAVILION2015_2_(C)FROMANO

Ideato, progettato e realizzato da Simmetrico, network italiano di creativi, project manager ed esperti in tecnologie multimediali, in collaborazione con lo studio di architettura Arassociati, i progettisti strutturali di iDeas e lo studio di architettura del paesaggio Ag&P, il padiglione è stato realizzato attingendo ai materiali tradizionali dell’Azerbaigian, come il legno, lavorato in modo innovativo, e abbinato a materiali universali come il vetro e il metallo.

Per la realizzazione di questa struttura è stato scelto il vetro Planibel Linea Azzurra di Agc Glass Europe >>, che è stato utilizzato per le sfere, le parti piane della facciata e i parapetti interni. Questo vetro chiaro è caratterizzato da un aspetto leggermente azzurrato ed è adatto per grandi superfici vetrate. La facilità con cui può essere tagliato, molato, temperato, curvato e stratificato lo rendono una soluzione adatta per essere utilizzata con sicurezza e versatilità anche in progetti complessi.

Il pavimento del padiglione è stato realizzato con Planibel Clearvision, il vetro low-iron dall’aspetto estetico neutro, trasmissione luminosa e resa colore. Le lavorazioni e trasformazioni del vetro sono state effettuate da vetrerie italiane come Vetreria Valsugana e Bizzotto Vetraria, Vetrocom srl, Vetrodomus spa e Viraver Technology Srl. Il Padiglione ha visto la partecipazione di un nutrito team di persone, oltre 300, delle quali 250 in Italia e 50 in Azerbaigian. La struttura al termine di Expo Milano 2015, verrà smontata per poter essere rimontata a Baku.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151