Italia | Edifici di culto

Struttura reticolare lignea intelaiata

La struttura presenta due componenti principali: la copertura dall’andamento sinuoso e un corpo verticale che si innalza prendendo la forma di un elemento a torre che, pur non rivestendo la funzione di un campanile, lo richiama a livello simbolico.

A Cremona, nel quartiere Maristella, è stata realizzata in circa due anni di lavoro la nuova  chiesa dell’Immacolata Concezione.
Concepito dallo Studio Biplano Living Concept e situato a pochi metri dal complesso dell’oratorio, il nuovo edificio che ha richiesto prima della fase realizzativa un lungo iter progettuale e burocratico, si propone di conciliare comfort ed efficienza energetica con il corretto orientamento all’interno del lotto e la scelta di materiali ad alte prestazioni.
La capienza è di circa 250 posti a sedere.
La struttura presenta due componenti principali: la copertura dall’andamento sinuoso e un corpo verticale che si innalza prendendo la forma di un elemento a torre che, pur non rivestendo la funzione di un campanile, lo richiama a livello simbolico.

chiesa dell’Immacolata Concezione

 

L’edificio così configurato è definibile come un aggregato di diverse sottostrutture: un’area destinata alle attività liturgiche, di altezza compresa tra i 4 e i 9 m circa, a pianta rettangolare, con copertura curvilinea composta da travi in legno lamellare; un’area destinata a magazzino/archivio e locale macchine, situata sul retro della zona absidale, sviluppata su due livelli più copertura, di dimensioni pari all’incirca a 18 x 5,5 m; una zona di ingresso di dimensioni 19,5 x 4,5 m; una torre campanaria di 5×5 m e altezza pari a 20 m circa.
L’ottimizzazione dei costi di fabbricazione ha orientato la scelta della tipologia costruttiva verso sistemi preassemblati in azienda e montati direttamente sul posto.

chiesa dell’Immacolata Concezione

Le fondazioni gettate in opera sono del tipo nastriforme, con un piano di imposta a -110 cm rispetto al piano finito di pavimento, e sono realizzate per mezzo di elementi di conglomerato cementizio armato.
Ad esse sono state ancorate le pareti verticali miste in legno-calcestruzzo, sviluppate da Woodbeton come le altre strutture in legno impiegate nella costruzione, e costituite da travetti di legno lamellare di abete, con camera di ventilazione realizzata con listoni in legno massello e isolante termico in lana minerale.
La caldana, situata all’esterno, è in calcestruzzo dallo spessore di 5 cm, armata mediante rete elettrosaldata e collegata ai montanti lignei verticali e ai traversi orizzontali, in modo tale da costituire un elemento di controventamento.

chiesa dell’Immacolata Concezione

Per la finitura delle pareti interne si è scelto di impiegare pannelli in cartongesso, mentre all’esterno è stato utilizzato un prodotto rasante, steso a più mani, ottenendo un effetto estetico simile a quello dell’intonaco al civile.
Il solaio intermedio, posto sopra la sagrestia, è anch’esso una struttura mista legno-calcestruzzo, caratterizzata da un peso proprio pari a circa la metà di un solaio in latero-cemento.
La copertura è composta da un’orditura primaria costituita da travi di legno lamellare e da pannelli a profilo curvo, trasportati in cantiere con una guaina termoadesiva bituminosa che li avvolgeva a scopo protettivo.
La soluzione del manto metallico adottata per il rivestimento di copertura è stata scelta per le caratteristiche di impermeabilità assoluta, resistenza al vento, inalterabilità nel tempo, pedonabilità e limitata necessità di manutenzione.
Per la realizzazione della torre campanaria si è optato per una struttura reticolare intelaiata in legno lamellare, costituita da travi disposte verticalmente, con giunti a scomparsa e controventata per mezzo di pannelli tecnici ad alta densità.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151