Expo 2015 | Acciaio

Tensostruttura a doppio effetto

Le tende che fungono da coperture dei viali di Expo Milano 2015 si differenziano per dimensione e geometria tra coperture dei viali principali Decumano e Cardo e copertura accesso Ovest. Le tensostrutture portanti sono realizzate con funi a curvatura contrapposta che ottimizzano l’efficienza strutturale riducendo l’impiego di materiale rispetto alle prestazioni ottenute.

Le «tende», che connotano visivamente i viali su cui si sviluppa l’Esposizione Universale, sono costituite da una tensostruttura a doppio effetto scelta quale sistema strutturale principale e adottata per le sottostrutture che compongono le singole coperture dei viali.

studio Majowiecki (1)

Il sistema è il risultato di un’analisi preliminare di fattibilità comparativa effettuata tra diverse soluzioni, che ha permesso di garantire l’indirizzo concettuale del Masterplan con l’impostazione «light» delle coperture, inducendo nell’immaginario collettivo una sensazione leggera, semplice, quasi arcaica: la tenda, in antitesi con il dominante «Megatrend» delle soluzioni Expo precedenti. Le tende si differenziano per dimensione e geometria tra coperture dei viali principali Decumano e Cardo e copertura accesso Ovest.

Daniele Mascolo - Expo 2015 Spa (3)

Le tensostrutture portanti sono realizzate con funi a curvatura contrapposta che ottimizzano l’efficienza strutturale riducendo l’impiego di materiale rispetto alle prestazioni ottenute. Per tutte le strutture le due funi, portante e stabilizzante, sono in acciaio ad alta resistenza, hanno curvatura contrapposta e sono presollecitate mediante un campo di sforzi di trazione verticalmente autoequilibrati. Il manto di copertura in membrana è ordito tra arcarecci disposti trasversalmente.

Daniele Mascolo - Expo 2015 Spa (2)

Su ciascun modulo la copertura in membrana si sviluppa per metà luce a livello della fune portante (copertura «alta») e per metà luce a livello della fune stabilizzante (copertura «bassa»), questo dà modo all’acqua meteorica di muoversi dalla porzione superiore della copertura verso quella inferiore. Gli elementi portanti sono realizzati con tubi strutturali (Ø 323,9 mm), tiranti in barre piene (da 52 a 100 mm) e controventi anch’essi in barre piene (Ø 27mm). Funi portanti e stabilizzanti sono del tipo a trefoli paralleli. I collegamenti sono totalmente bullonati. Tutti gli elementi strutturali, barre e profili cavi, sono in acciaio S355J, zincati e verniciati.

© Fondazione Promozione Acciaio

IL CANTIERE
Progetto preliminare: Ufficio di piano Expo 2015 spa Dir. Construction & Sm
Progettista responsabile: Massimo Majowiecki
Coordinamento progettuale: Matteo Gatto
Progettazione specialista: Ciro Mariani, Monica Antinori
Consulenze: Politecnico Milano
Progetto esecutivo: Metropolitana Milanese spa
Responsabili opere civili: Roberto Conta
Collaborazione alla progettazione: Massimo Majowiecki
Immagini: Expo2015 – Daniele Mascolo Massimo Majowiecki (preliminary design)

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151