Perù | Infrastrutture

Un consorzio realizzerà la metro di Lima

La partecipazione di Salini Impregilo nella costruzione è pari al 26% delle opere civili, mentre la quota parte di Finmeccanica ammonta a circa 700 milioni di dollari attraverso Ansaldo Sts.

Un consorzio composto da aziende spagnole, peruviane e italiane – tra cui Salini Impregilo >> e Ansaldo Sts >> – ha vinto un contratto da 6,6 miliardi di dollari per la costruzione di una seconda linea della metropolitana di Lima.

ansaldo

Del consorzio fanno parte anche l’italiana Ansaldo Breda (controllata come Sts da Finmeccanica), le spagnole Iridium e Vialia Scociedad Gestora de Concesiones de Infraestructura e la peruviana Cosapi. Il consorzio è stato l’unico ad aver presentato un’offerta tecnica ed economica per la costruzione della linea da circa 35 chilometri finanziata da Stato e gruppi privati. L’agenzia Proinversión ha approvato la proposta.

La concessione ha un valore totale di circa 9 miliardi di dollari, di cui circa 4,7 per la costruzione delle opere e i restanti per la gestione dell’infrastruttura durante i 35 anni delle durata della concessione. La partecipazione di Salini Impregilo nella costruzione è pari al 26% delle opere civili, mentre la quota parte di Finmeccanica ammonta a circa 700 milioni di dollari attraverso Ansaldo Sts (510 milioni di euro), e 500 milioni di dollari con Ansaldo Breda.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151