Tecnologia | Applicazioni turistiche, civili e industriali

Un sistema per lagune artificiali brevettato in 160 paesi

Oltre alle lagune artificiali destinate ad applicazioni nel settore turistico, è stato sviluppato e brevettato un sistema di raffreddamento sostenibile per processi industriali. Altre possibilità applicative sono orientate al processo di desalinizzazione attraverso distillazione a membrana.

La tecnologia per realizzare lagune cristalline balneabili (senza limiti di dimensioni), attualmente fornita dall’azienda Crystal Lagoons>> e brevettata in 160 paesi, è nata alcuni anni fa da una fortunata sovrapposizione fra il mondo del real estate e quello della ricerca scientifica. Nel 1997, dopo aver dato inizio all’iter progettuale del nuovo insediamento turistico San Alfonso del Mar presso Algarrobo, un operatore immobiliare con formazione nel campo della biochimica, Fernando Fischmann, si è trovato a dover fronteggiare una situazione compromessa che, a dispetto della grande qualità panoramica del sito affacciato sull’oceano, presentava un litorale impraticabile per via dell’acqua gelida e delle condizioni di pericolo, con la conseguenza di un divieto totale di balneazione.

Proyecto Mohammed Bin Rashid City - Dubai2.

Proyecto Mohammed Bin Rashid City – Dubai2.

Per ovviare al problema senza rinunciare alle caratteristiche dell’area, situata nelle vicinanze di Santiago, Fischmann intendeva creare una grande laguna artificiale di acqua cristallina, adatta alla pratica di tutti gli sport acquatici in condizioni di temperatura e pulizia dell’acqua ottimali. Non essendo disponibile sui mercati internazionali dell’epoca alcun sistema di questo tipo, lo stesso imprenditore e scienziato ha condotto per diversi anni una ricerca volta a svilupparlo e, al contempo, creare una piattaforma tecnologica in grado di consentirne la costruzione e la manutenzione sostenibile a costi contenuti, in qualsiasi contesto geografico e climatico.

Il risultato consiste in lagune cristalline che necessitano soltanto di acqua per compensare quella evaporata. Sul fondale, dato l’alto livello di cristallinità dell’acqua, vengono utilizzati dei teli speciali con elevata resistenza alle radiazioni Uv.

Fernando Fischmann, inventore della tecnologia per la realizzazione di lagune cristalline e fondatore di Crystal Lagoons.

Fernando Fischmann, inventore della tecnologia per la realizzazione di lagune cristalline e fondatore di Crystal Lagoons.

L’inventore del sistema. Fernando Fischmann è uno sviluppatore immobiliare e scienziato cileno con alle spalle una formazione nel campo della biochimica. Inventore della tecnologia per la realizzazione di lagune cristalline e fondatore di Crystal Lagoons, oltre a essere stato selezionato da Ernst & Young e dal giornale «El Mercurio» come l’imprenditore cileno più importante del 2009, è stato insignito di un premio per l’innovazione dall’ente nazionale Young Leaders of the Pro Innovation Forum e dalla Confederation for Production and Commerce. Durante lo stesso anno ha ricevuto il Guinness World Record per aver realizzato lo specchio d’acqua artificiale più grande al mondo. Fischmann ha ricevuto premi anche a livello internazionale per il settore real estate, ed è stato l’unico cileno invitato a prendere parte al World Entrepreneurship Forum 2011. Nel 2007 ha ricevuto un premio per il suo contributo al comparto immobiliare da Developers Tm & Builders Alliance, negli Stati Uniti. Nel 2009 è stato selezionato dalla rivista «América Economía» come uno dei 10 imprenditori più innovativi dell’America Latina in tempo di crisi. Attualmente è membro del comitato scientifico del National Innovation Initiative, Council on Competitiveness and Endeavour.

L’insediamento di San Alfonso del Mar, che all’epoca si è aggiudicato temporaneamente il record come laguna artificiale più grande al mondo, è stato successivamente realizzato e ha coinciso con la fondazione dell’azienda da parte di Fischmann, oltreché con l’inizio della diffusione di questo sistema a livello internazionale. Tra i complessi in corso di realizzazione, quelli già ultimati e altri ancora in fase progettuale in vari Paesi del mondo, le applicazioni sono attualmente più di 250. Le più recenti comprendono iniziative di dimensioni notevoli come il complesso turistico Citystars a Sharm el Sheikh, in pieno deserto egiziano, e quello di Punta del Este in Uruguay. Entrambi i casi rappresentano applicazioni possibili del sistema in due contesti con criticità diverse. Nel primo, l’ostacolo principale è nel territorio, altrimenti impossibile da sfruttare a fini turistici, mentre nel secondo l’impiego di una tecnologia in grado di creare un litorale artificiale apre nuovi spazi all’industria turistica e al settore immobiliare, consentendone lo sviluppo anche a distanza di decine o centinaia di chilometri dalla costa, quando il litorale è già saturo.

I vantaggi indicati sono quindi principalmente di natura economica, con conseguente aumento della densità e creazione del valore di mercato in territori precedentemente considerati inutilizzabili.

Il sistema lavora in modo ottimale con acqua salata, salmastra o dolce, ed è applicabile anche in un contesto urbano, laddove ci siano la possibilità e l’intenzione, oltre che gli spazi sufficienti, per dotare parchi pubblici di specchi d’acqua balneabili.

I servizi offerti dall’azienda comprendono anche progettazione architettonica, ingegnerizzazione, supervisione del processo costruttivo, start-up della laguna, training del personale addetto alla manutenzione, monitoraggio tramite un sistema di controllo telemetrico e supporto per il marketing.

Mahasamutr, Thailand.

Mahasamutr, Thailand.

Applicazioni in campo industriale. Oltre alle lagune artificiali destinate ad applicazioni nel settore turistico, è stato sviluppato e brevettato un sistema di raffreddamento sostenibile per processi industriali, basato anch’esso sull’utilizzo di acqua cristallina.

Le lagune generano acqua calda di elevata qualità, consentendo di attingere direttamente al loro interno per la produzione di acqua fredda, a un costo contenuto e senza bisogno di alcun apporto energetico aggiuntivo. Le applicazioni possibili in campo industriale comprendono l’uso per il raffreddamento industriale in centrali termiche, impianti fotovoltaici e siti minerari prevede un circuito chiuso con diversi vantaggi rispetto ai sistemi tradizionali.

Altre possibilità applicative sono quelle orientata al processo di desalinizzazione attraverso distillazione a membrana, il pre-trattamento dell’acqua marina che poi viene desalinizzata tramite osmosi inversa per la produzione di acqua fredda, e un sistema di trattamento dell’acqua di superficie che ne consente l’infiltrazione nelle falde acquifere sotterranee come misura di prevenzione della siccità. Infine, un campo attualmente in fase di esplorazione è quello di allevamenti e colture acquatiche a basso costo nell’entroterra, come alternativa a quelli attuali in ambiente marino o fluviale.

Kevin P. Morgan, ceo Crystal Lagoons Usa.

Kevin P. Morgan, ceo Crystal Lagoons Usa.

L’azienda. Crystal Lagoons è l’azienda cilena che ha brevettato la tecnologia delle lagune cristalline in 160 paesi e creato delle patnership con i maggiori operatori sui mercati immobiliari di ciascun continente, fornendo il sistema in cinquanta paesi, tra cui Perù, Brasile, Paraguay, Messico, Colombia, Panama, Egitto, Giordana, Emirati Arabi, Arabia Saudita, Oman, Qatar, Indonesia e Singapore, per un totale di investimenti attorno ai 100 miliardi di dollari statunitensi.




Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Nuovo Cantiere © 2017 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151