aprile 2016

Edifici alti |Torre Intesa Sanpaolo a Torino

La torre pensata per ridurre al massimo i costi energetici

L’edificio, con la sua altezza di 166,26 m, è il più alto della città di Torino dopo la Mole Antonelliana. La torre presenta molte peculiarità tra cui il giardino pensile e gli spazi pubblici interni, un impianto di climatizzazione studiato secondo i principi della bio-architettura, soluzioni tecnologiche per ridurre significativamente i consumi energetici anche in relazione all’involucro a doppia pelle altamente performante.

Il nuovo headquarter di Intesa Sanpaolo a Torino ha preso avvio da un concorso internazionale a inviti vinto da Renzo Piano Building Workshop e realizzato dall’Ati Rizzani de Eccher – Implenia. L’edificio, con…

Laterizio | Rivestimenti

Le facciate ventilate in cotto per l’università Campus Bio-Medico di Roma

Per il controllo dell’irraggiamento solare sono state impiegate tecniche bioclimatiche, mediante la realizzazione di stratigrafie particolari per il rivestimento delle facciate che hanno esposizioni solari differenti.

Chiamato il «Trapezio», l’edificio per l’attività didattica dell’Università Campus Bio-Medico di Roma completa il progetto Urbanistico che fonda le proprie radici culturali sull’interazione tra assistenza, ricerca e insegnamento universitario. Il volume è articolato…

In biblioteca | Esiti delle trasformazioni urbane

Milano Architettura, la città e l’Expo

Quarto della serie dedicata alla Milano contemporanea e alle realizzazioni, concepite anche in previsione di Expo 2015, il libro racconta una trasformazione non conclusa, che può essere generatrice di un ulteriore processo.

Il libro è il quarto della serie dedicata alla Milano contemporanea e alle realizzazioni, concepite anche in previsione di Expo 2015. Dai saggi introduttivi traspare l’opinione che la trasformazione non sia conclusa, ma…

Eventi | The Year in Infrastructure 2015

Bentley e i suoi utenti, serrato confronto sulla digitalizzazione delle costruzioni

La manifestazione internazionale, giunta alla sua ventesima edizione, ha permesso ai partecipanti di confrontarsi sulle tematiche più sentite nel campo delle discipline tecniche, dall’architettura alle strutture, dagli impianti alle infrastrutture, dal rilievo all’asset management, utilizzando le tecnologie digitali Bentley.

Si è tenuto dal 3 al 5 novembre scorso, a Londra, l’incontro «The Year in Infrastructure 2015» promosso dalla software house Bentley. La manifestazione, giunta alla sua XX edizione, ha permesso ai partecipanti…

Movimento terra | Case Construction Equipment

Un’evoluzione coerente

In Case Construction Equipment sono cambiate molte cose negli ultimi mesi: una nuova immagine, un nuovo business management, delle nuove tecnologie di prodotto: ne abbiamo parlato con Enrica Oderda, Italy Business Director, e Francesco Tesio, Responsabile area marketing, Case Italia, nel cuore rappresentativo del marchio, il Cnh Industrial Village di Torino.

Fare visita a un’azienda in uno spazio che va oltre gli uffici e le sale riunioni autocelebrative per immergersi invece in un ambiente che è una fusione tra un oggetto di design e…

Tecnologia | Efficienza energetica

Le prestazioni energetiche del Larking Building di Wright, simbolo ancora oggi d’innovazione

Non sono tante le architetture del periodo moderno che possono vantarsi, come invece accade per il Larkin Building di Wright, di essere, contemporaneamente, delle icone della modernità e dell’uso del laterizio faccia a vista, dei simboli dell’avanguardia tecnologica e, a oggi, essere ancora in grado di insegnare. Perciò si è ritenuto interessante capire se fosse possibile, e lo è stato, aggiungere ulteriori meriti, in termini di qualità energetica e ambientale, a questo meraviglioso edificio.

“Tra gli spazi vuoti […] quelli […] interni hanno una concreta presenza, indipendentemente dalla figura e corposità della materia che li rinserra […] hanno cioè delle qualità proprie di cui, ritengo, se ne…

Editoriale | Livia Randaccio, direttore editoriale de Il Nuovo Cantiere

Occorre un piano nazionale per l’edilizia. Con lo Stato che si assume le sue responsabilità

Partendo dagli articoli degli opinionisti Massimo Ghiloni, Donato De Bartolomeo e Gastone Ave viene evidenziata la necessità che si provveda a metter mano a programmi e progetti che realmente rispondano alle esigenze e ai bisogni reali delle città. Con lo Stato, come sostengono Marco Lettieri e Paolo Raimondi, che deve «dare la scossa».

Questo numero de Il Nuovo Cantiere pubblica tre articoli redatti dal consulente urbanistico Massimo Ghiloni (Dubbi sui limiti per le Regioni. Deroghe agli standard per la riqualificazione), da Donato De Bartolomeo, delegato Ance…

Punti di vista | Domenico De Bartolomeo, Delegato Ance per l’utilizzo dei fondi europei diretti e indiretti

Utilizzare meglio e più rapidamente i fondi europei

Per vincere questa sfida serve, prima di tutto, un deciso cambio di approccio rispetto al passato, che ci faccia ragionare finalmente in termini di fabbisogni veri e progetti di sviluppo sostenibili e non più solo in funzione dei finanziamenti pre-assegnati ai singoli territori e obiettivi.

Utilizzare meglio e più rapidamente i fondi europei è possibile. Per troppi anni abbiamo sprecato le enormi opportunità delle risorse della politica di coesione territoriale che, essendo male utilizzate, hanno avuto un impatto…

Innovazione tecnologica | Ricerca Applicata

Il grafene in edilizia

Materiale dotato di proprietà strabilianti, il grafene entra nel mondo dell’edilizia con potenzialità tutte da scoprire, dopo che, in quasi sei anni di studi applicativi, le potenzialità del grafene, come materiale di alta tecnologia, sono state sfruttate in diversi campi.

Monostrato atomico di carbonio, estratto da blocchi di grafite o prodotto artificialmente in laboratorio, da tempo il grafene fa parlare di sé, da quando cioè – nel 2004 – due fisici dell’Università di…

L'intervista | Monica Bruzzone e Lucio Serpagli

La misura piccola dell’architettura e la qualità diffusa del costruito

Il tema della piccola scala s’intreccia fortemente con quelli della qualità del costruito, dell’architettura spontanea e della ricerca, alla volta di architetture anche di grandi dimensioni, spesso ispirate agli esiti ottenuti sui modelli minori.

Il tema della piccola scala s’intreccia fortemente con quelli della qualità del costruito, dell’architettura spontanea e della ricerca, alla volta di architetture anche di grandi dimensioni, spesso ispirate agli esiti ottenuti sui modelli…

Il Nuovo Cantiere © 2022 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151