Aziende | Bilancio

Approvazione del bilancio 2014 di Cmc

L’assemblea generale ordinaria dei soci della Cooperativa muratori & cementisti (Cmc) di Ravenna ha approvato il bilancio 2014. Il portafoglio ordini 2014 si attesta a €2,914 miliardi con €1,179 miliardi di nuove acquisizioni.

L’assemblea generale ordinaria dei soci della Cooperativa muratori & cementisti di Ravenna, gruppo italiano specializzato nel settore delle costruzioni, ha approvato il bilancio relativo all’esercizio 2014. La società ha registrato un fatturato pari a €1,104 miliardi rispetto a €1,015 miliardi nel 2013, registrando un incremento dell’8,8%. In particolare, i ricavi da costruzioni passano da € 979,6 milioni a fine dicembre 2013 a €1,067 miliardi a fine dicembre 2014.

Padiglione Corea, Milano Expo 2015

Padiglione Corea, Milano, Expo 2015

L’Ebitda cresce a €122,6 milioni nel 2014 rispetto ai €103,6 milioni del 2013 (+18,2%). La redditività aumenta, facendo registrare un Ebitda margin pari all’11,1% nell’esercizio 2014 rispetto al 10,2% dell’esercizio 2013. L’utile netto si attesta a €11,0 milioni nel 2014 da €10,8 nel 2013, leggermente in aumento rispetto all’anno precedente, tenuto conto dell’aumento degli oneri finanziari derivanti dall’emissione del bond da Euro 300 milioni.

Roberto Macrì | direttore generale Cmc
«I risultati dell’esercizio 2014 rappresentano un’ulteriore conferma della crescita continuativa e solida del nostro business, con livelli di ricavi e marginalità in costante miglioramento rispetto agli esercizi passati. Nonostante la persistente difficoltà di un contesto macro economico instabile il gruppo continua a perseguire con tenacia il raggiungimento degli obiettivi strategici ed economico-finanziari prefissati dal piano industriale 2015 – 2017».

Per quanto concerne il portafoglio ordini del 2014, si evidenzia l’ammontare complessivo delle nuove commesse che aumenta a €1,179 miliardi nel 2014 da €1,048 miliardi nel 2013. In particolare, l’acquisizione più importante riguarda il contratto per la costruzione di una diga e del relativo impianto di trattamento delle acque in Kenya per un importo pari a € 241,0 milioni.

In relazione ai principali appalti ottenuti in Italia nel corso dell’esercizio 2014, si evidenziano le due commesse per la Circumetnea a Catania, la commessa per la metropolitana di Torino, quella per il cunicolo esplorativo della Tav sul territorio francese, la realizzazione dei padiglioni francese, thailandese e coreano per Expo Milano 2015.

Più in generale, il portafoglio ordini complessivo al 31 dicembre 2014 si attesta a €2,914 miliardi, in lieve diminuzione rispetto all’esercizio precedente di €2,970 miliardi, evidenziando una tendenza all’internazionalizzazione dei progetti, che rappresentano nel 2014 il 54% del portafoglio ordini (45% nel 2013).

Condividi quest’articolo

Il Nuovo Cantiere © 2022 Tutti i diritti riservati

Tecniche Nuove Spa | Via Eritrea, 21 – 20157 Milano | Codice fiscale e partita IVA 00753480151